Trattamenti

Tutti possono ricevere Reiki, dal neonato all’anziano, in quanto Reiki è energia positiva che non può fare alcun danno. Il Reiki è una forza intelligente e autonoma che gestisce la guarigione del paziente secondo l’apertura e la disposizione al cambiamento del paziente stesso. L’unico vero ostacolo al Reiki è la volontà del paziente: se per un motivo o per un altro, questi non vuole “guarire” o non vuole abbandonare atteggiamenti deleteri e dannosi per la propria vita, nemmeno la positività del Reiki potrà fare più di tanto. Il Reiki non si impone e non invade il libero arbitrio del paziente. L’operatore prima di iniziare il trattamento deve assicurarsi di che cosa ha bisogno, di che cosa sente l’esigenza di ottenere a livello fisico, ma soprattutto emotivo,  la persona da trattare e non potrà andare oltre la sua volontà. Se per esempio, una persona con il vizio del fumo, vuole continuare a fumare, anche se l’operatore dovesse riconoscere questa abitudine dannosa per la salute del paziente, non potrà assolutamente “lavorare” affinchè la perda:  non otterrebbe alcun risultato e non sarebbe deontologicamente corretto.

Durante il primo incontro, dopo la “lettura”dei chakra, che potrà aiutare a vedere eventuali disequilibri energetici presenti a livello emotivo e fisico, ci confronteremo insieme per capire quale sia il motivo che vi porta a chiedere un trattamento: verranno evidenziate le vostre problematiche fisiche o i vostri malesseri emotivi o eventualmente gli atteggiamenti e i comportamenti che sentite la necessita` di cambiare. Per il trattamento meglio vestirsi con abiti comodi, dovete sentirvi il piu` possibile a vostro agio.

 

Annunci