Corsi per bambini

Il mondo dell’infanzia viene spesso idealizzato o sottovalutato dagli adulti. Si è infatti di solito portati a pensare che un bambino non abbia grandi problemi e che questo sia il momento migliore della vita. In realtà sappiamo bene che non è sempre così e per dirla con le parole di Rousseau questa è “un’ età sia di gaiezze che di pene”.

I Bambini, proprio come gli adulti dunque, vivono nella loro quotidianità conflitti,  insicurezze, paure  e disagi ai  quali spesso non viene attribuita l’importanza che hanno, e si pongono interrogativi ai quali non sanno dare risposta.

Il Reiki sostiene il bambino nel delicato viaggio di crescita e sviluppo aiutandolo a superare le difficoltà e donandogli serenità e pace.

È proprio durante l’infanzia che si comincia a formare il carattere e la personalità di un individuo, e visto che i bambini di oggi saranno gli adulti di domani, è facile comprendere quanto sia importante che crescano equilibrati, sereni e consapevoli di sè. Un genitore che abbia davvero consapevolezza di che cosa sia il Reiki e di quanto possa fare, non può di certo non far provare ai propri figli l’esperienza di ricevere un trattamento Reiki, ma qualora fossero proprio i bimbi stessi a richiederlo, è sicuramente possibile iniziare anche loro a tale disciplina. Ho letto casi di  genitori, Master Reiki, che hanno attivato i figli anche da molto piccoli, all’età di due anni, raccontando con commozione di quando scorgevano i loro bimbi mettere le manine sugli amichetti che non stavano bene, e in effetti, visto sotto questo aspetto, non posso che capire la loro scelta. “Avere” il Reiki e riuscire a servirsene per far star bene se stessi e gli altri non può che essere un fatto positivo, a qualunque età, questo è vero. Personalmente non sono contraria a chi fa questo tipo di scelte, anche se credo che ricevere le armonizzazioni quando si è maggiormente consapevoli di quello che si sta facendo, sia un’emozione e un’esperienza impareggiabili, e soprattutto sarebbe auspicabile, che il desiderio di essere attivati al Reiki, venisse dal bambino e non dal genitore.

In ogni caso, quello che è certo è che i bambini sono un canale puro e perfetto per dirigere l’Energia Reiki, perchè grazie al loro approccio più naturale e diretto con la realtà, possiedono una capacità di comprendere la dimensione sottile molto spesso superiore rispetto agli adulti.

Questa tipologia di corso nasce dall’intento di creare un futuro migliore di consapevolezza e rispetto, dove il bambino viene incoraggiato a scoprire,  seguire e approfondire le proprie passioni e talenti, ad ascoltare il proprio corpo e i propri bisogni e emozioni e a relazionarsi in modo sereno agli altri imparando la bellezza dello scambio amorevole e l’appagamento che dà il prendersi cura degli altri.

(Vi rimando anche alla pagina generale “Corsi” dove parlo dell’argomento)

Programma del Corso per Reiki di I Livello (il programma potrebbe variare in base all’età degli allievi)

  • Cos’è il Reiki: cenni di storia (attraverso favole o espressione artistica)
  • Spiegazione di cosa è e cosa non è Reiki
  • Esempi pratici di come utilizzarlo
  • Imparare a capire e riconoscere emozioni e sentimenti
  • Come relazionarsi con gli altri bambini con il metodo del cerchio
  • Cosa sono i Chakra (attraverso giochi con colori)
  • Le 4 attivazioni, in momenti diversi del seminario
  • Tecniche di auto trattamento e trattamento agli altri

 

Il seminario  dura solitamente due giorni (un fine settimana o due sabati o domeniche consecutive)

In ogni giornata, particolare attenzione sarà data all’ascolto dei bambini e delle loro necessità: solo quando saranno tutti pronti per iniziare la giornata, si comincerà ad esplorare gli argomenti in maniera coinvolgente e divertente  ( o almeno questa è la speranza).

Sono previste diverse pause:  una merenda a metà mattina, la pausa per il pranzo e una pausa-merenda a metà pomeriggio.

Occorrente per il corso

Abbigliamento comodo e pratico, calze.