COSA FARE CON I CRISTALLI

Tutto ciò che è vivo vibra: gli esseri umani, gli animali, le piante, le pietre. Anzi, mi vien da dire, soprattutto le pietre e i cristalli. Noi esseri umani siamo abituati a considerare come esistente solo quello che tocchiamo o vediamo, trascurando ciò che non è tangibile e l’energia che percorre ogni minimo strato della materia ne è un esempio. Ognuno di noi è fatto di energia e l’energia pervade ogni cosa. Fin dall’antichità le pietre venivano usate per ritrovare il benessere psicofisico. Ci sono leggende affascinanti che riguardano praticamente quasi tutte le pietre conosciute, esse venivano usate soprattutto come preziosi amuleti di guarigione e potenti talismani contro la sfortuna.

Il colore, la forma, la composizione, il sistema cristallino, rendono il minerale quello che è, con quella precisa vibrazione, capace di rilasciare informazioni. Il principio alla base della cristalloterapia è proprio la capacità di modificare l’energia di alcuni corpi attraverso le vibrazioni in movimento emanate dalla pietra stessa. I cristalli e le pietre sono strutture armoniche create dalla natura, capaci di riordinare e riequilibrare chiunque entri in contatto con essi. I cristalli se usati in modo intelligente aiutano a identificare un problema e a lavorare per la sua risoluzione.

Le pietre conferiscono serenità, donano gioia, calmano o danno energia a seconda della tipologia, l’importante è usarle nel modo giusto. Ci sono diversi modi per lavorare con le pietre e servirsi di esse.

Le pietre si possono posizionare sul corpo per lavorare su un punto preciso in modo da stimolare ciò che ci interessa a livello fisico, emotivo o spirituale. Si possono indossare non solo per piacere, per estetica, ma per assorbire le loro vibrazioni in modo da bilanciare il nostro campo energetico. Ci si può dormire, tenendole sotto al cuscino o sopra al comodino, comunque molto vicino a noi, per aiutarci a riposare di più, a fare sogni che ricorderemo meglio al risveglio, sogni rivelatori, senza che la mente razionale vada ad interferire col loro lavoro. Possono essere usate in meditazione, per distendere la mente, per aprire il terzo occhio. Possono risultare molto utili per tutti quelli che fanno professioni come la mia, legate all‘esoterico e/o alle terapie alternative: rappresentano davvero un grande aiuto per diventare più intuitivi e ricettivi, per comprendere e “sentire” meglio. Infine (si fa per dire) si possono semplicemente esporre: mettete una pietra nei posti che siete soliti frequentare, dove vivete e lavorate e non solo esse vi aiuteranno a vivere meglio l’ambiente e le persone con le quali vi troverete ad interagire, ma vi aiuteranno a svolgere al meglio i vostri compiti. Fermo restando che per ottenere il massimo possibile per voi, dovrete scegliere la pietra o le pietre che fanno al caso vostro, quelle più giuste per quel momento specifico o problematica da risolvere ed eventualmente sapere dove posizionarle. Spesso capita infatti, che la pietra sia quella più giusta, ma che non venga utilizzata nel modo migliore o sulla parte del corpo corretta per quella tipologia. Ecco perché un cristalloterapeuta esperto può fare la differenza, anche se, come in ogni cosa della vita, l’intuizione è sempre molto importante. A volte, scegliere una pietra istintivamente, perché vi ha attirato il colore o la forma, è una buona soluzione: evidentemente se siete molto colpiti da una pietra è perché questa vi ha “chiamato”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...